10 modi per utilizzare bene l’estate in famiglia

Orari pressoché intollerabili, lunghe distanze, eccesso di lavoro... Stop! L’estate offre alle famiglie l’opportunità di fare dei programmi insieme e di approfittarne per conoscersi meglio e frequentarsi di più; ma che fare con tanto tempo libero a disposizione?

Vita familiare
Opus Dei - 10 modi per utilizzare bene l’estate in famiglia

Gloria Gratacós, direttrice dell’Area Educazione del Centro Universitario Villanueva, esperta di educazione e madre di vari figli, suggerisce 10 modi per utilizzare al meglio l’estate in famiglia.

1. Flessibilità, ma rispettando un certo ordine. Anche se siamo in vacanza, è importante non perdere del tutto le abitudini acquisite durante l’inverno. Perciò bisogna stabilire un orario, pur con una certa flessibilità e adeguati margini: siamo in una nuova situazione, in un contesto diverso.

2. Fare delle attività in famiglia. Anche se ciascuno avrà propri gusti e programmi personali, è importante trovare il tempo per fare tutti insieme alcune cose: cucinare, passeggiare, andare in bicicletta, fare gite, visitare la nostra città, ecc.

3. Gratitudine. Il clima disteso dell’estate è adattissimo a favorire la gratitudine, che a volte per la fretta rimane un po’ dimenticata. Saper ringraziare gli altri per un gesto gentile, per i progetti o per aver fatto piacevolmente qualche cosa insieme.

4. Godere di piccole cose. Il programma perfetto non ha ragione di essere costoso o stravagante. Dobbiamo insegnare fin da bambini a godere di piccole cose come, per esempio, vedere un tramonto, prendere un gelato, ecc.

5. Aprirsi agli altri. Stare tutto il giorno noi con noi stessi a lungo andare può non arricchire più di tanto. L’estate è il periodo perfetto per aprirci agli altri: prendi l’iniziativa invitando i tuoi amici a casa e insegna ai tuoi figli a fare lo stesso.

6. Attività culturali. Educare il gusto dei più piccoli non ha motivo di essere una cosa noiosa se si fanno buone scelte e si preparano bene: studia le occasioni culturali della tua zona e visitate alcuni musei, monumenti o mostre.

7. Tempo per leggere. La lettura è un viaggio gratuito che nutre i neuroni di grandi e piccini: romanzi di avventure, biografie, racconti... Cerca una biblioteca vicino casa e... a leggere!

8. Far visita agli altri. Durante l’anno, sia per il poco tempo che per le distanze, a volte è difficile far visita ai familiari: nonni, cugini, zii... Inoltre, si può far visita a qualche persona malata o più bisognosa.

9. Lingue straniere. Metti da parte i formati più accademici e abitua l’intera famiglia a vedere alcuni film in versione originale; vediamo che capisce prima!

10. Rendere grazie a Dio perché stiamo bene e siamo tutti insieme.